Laboratorio di Microbiologia Agroalimentare

Di cosa si occupa

In questo laboratorio sono accorpati quei servizi rivolti sia alle imprese del comparto agroalimentare sia al sistema della conoscenza in senso ampio, al fine di garantire un’elevata qualità igienico-sanitaria dei prodotti agroalimentari e quindi l’assenza di agenti patogeni e/o alteranti nelle materie prime e nei prodotti trasformati.

Esso, in particolare, fornisce un completo, adeguato e professionale supporto al comparto agroalimentare attraverso sofisticate analisi microbiologiche volte alla enumerazione, identificazione e selezione dei microrganismi alterativi, potenziali patogeni e soprattutto dei microrganismi protecnologici. Questi ultimi sono in grado di sostenere e migliorare la qualità sensoriale, la shelf-life nonché la sicurezza degli alimenti di vario genere. La struttura è in grado di selezionare e produrre microrganismi autoctoni da utilizzare come colture starter nei prodotti fermentati, quali prodotti da forno, lattiero-caseari, enologici così come in prodotti fermentati a base di carne, in prodotti ittici e di origine vegetale, come olive da mensa.

La struttura offre anche un valido supporto tecnico per analisi microbiologiche di matrici agrarie quali suolo, materiale vegetale, acque, matrici agroalimentari non fermentate, nonché superfici, attrezzature e ambienti di lavoro.

ATTREZZATURE

  • Sistema 6545 Q –TOF LC/MS con spettrometro di massa Q-TOF

    permette lo screening, l’identificazione e la quantificazione di potenziali composti genotossici.

  • Piattaforma di sequenziamento con sistema ION TORRENT - Personal genome machine system, S5XL System

    consente di svolgere analisi next generation sequencing di batteri, lieviti e del microbioma presente all’interno degli alimenti.

COSA FACCIAMO IN QUESTO LABORATORIO:

Analisi microbiologiche degli alimenti per la sicurezza alimentare, ovvero enumerazione ed identificazione di microrganismi potenzialmente patogeni.

Analisi microbiologiche degli alimenti per la determinazione della qualità, ovvero enumerazione ed identificazione di tutti i microrganismi, sia batteri lattici che lieviti, in grado di partecipare ai processi di fermentazione degli alimenti.

Analisi dei microrganismi protecnologici, utilizzando metodiche morfologiche, biochimiche e genotipiche con il fine di selezionare colture microbiche da utilizzare come starter per la gestione delle fermentazione in tutte le produzioni agroalimentari.

Analisi microbiologiche delle acque destinate al consumo alimentare.

Analisi microbiologiche delle superfici e degli ambienti di lavoro destinati alle produzioni agroalimentari.